76 visitatori online

Associazione Mantovani nel mondo .

 



      Via Mazzini 22 46100 Mantova cell. 335417765-fax 02 700502001 *C.F. 93028490204*

Home News XIII Settimana della Cultura 9 – 17 aprile 2011

XIII Settimana della Cultura 9 – 17 aprile 2011 PDF Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 
Venerdì 08 Aprile 2011 16:56

logo_cultura11Soprintendenza per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici di Mantova, Brescia e Cremona  XIII Settimana della Cultura 9 – 17 aprile 2011 Calendario degli eventi NEL PALAZZO DUCALE DI MANTOVA

Museo di Palazzo Ducale, Sala dello Specchio Sabato 9 aprile ore 17.30. Gli altri giorni, escluso lunedì e domenica, ore 10.00 preferibilmente su prenotazione. L’accademia di belle arti in Mantova pratiche artistiche attorno la natura morta

Fare accademia, ripercorrendo il modello dell’Accademia di Belle Arti, fondata a Mantova per volere di Maria Teresa d’Austria nel 1752, realizzando composizioni di nature morte da trarre dal vero, con esercitazioni per i visitatori della durata di due ore. Il laboratorio, curato da Vanda Malacarne e Chiara Reggiani del laboratorio di restauro della Soprintendenza, è supportato da materiali visivi tratti dalle nature morte presenti nei dipinti del Museo di Palazzo Ducale.

 Museo di Palazzo Ducale, Sala degli Arcieri Martedì 12 aprile 2011 -  ore 17.30 Presentazione del libro Collezionismo a Corte. I Gonzaga-Nevers e la ‘superbissima galeria di Mantova’ (1637 – 1709) di Roberta Piccinelli.

Interverranno Stefano Casciu, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici per le Province di Mantova Brescia e Cremona; Daniela Ferrari, Direttore dell’Archivio di Stato di Mantova; Maurizio Fontanili, Presidente della Provincia di Mantova; Nicola Sodano, Sindaco del Comune di Mantova; Italo Scaietta, Presidente degli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani; Raffaella Morselli, Università degli Studi di Teramo; Elena Fumagalli, Università degli Studi di Modena e Reggio Emilia.

 Museo di Palazzo Ducale, nel percorso museale. Dal 9 al 17 aprile 2011 (escluso lunedì 11) - ore 8.30 - 19.00, ultimo ingresso ore 18.20 Mostra Anticamente contemporanee Contemporaneamente antiche

Personalità artistiche femminili si confrontano tra spazi antichi e opere contemporanee per proporre alla riflessione del visitatore la trasversalità del messaggio estetico e culturale. Nel percorso museale di Corte Vecchia in Palazzo Ducale, artiste contemporanee presenzieranno in spazi e al cospetto di opere antiche. L’arte contemporanea diventa antica per convivenza, per necessità per l’ineludibilità del tempo. L’arte antica diventa contemporanea per diritto, per appartenenza, per sedimentazione. Ora come allora trasformazione. Da materia intangibile a concetto concreto. Scoprire queste istanze per tutelare conservare e fruire la ricchezza del fare artistico.  Evento a cura di Renata Casarin e Vanda Malacarne.

 Museo di Palazzo Ducale, Sala di Manto Anticamente contemporanee Contemporaneamente antiche: eventi performativi e conferenza

Se la presenza di opere contemporanee in Palazzo Ducale in occasione dell'8 marzo è stata proposta volutamente come interferenza, Anticamente contemporanee, contemporaneamente antiche è il titolo della proposta museale per la XIII Settimana della cultura: le medesime installazioni, arricchite da una nuova opera collettiva, da  azioni e incontri dal vivo con le artiste, invitano i visitatori a dialogare e a riflettere sulla funzione mediatica dell'arte dai  tempi antichi a quelli contemporanei. Inoltre, ad integrare la scarna indicazione già proposta l' 8 marzo, compariranno note descrittive delle artiste e delle opere esposte. Due interventi performativi anticiperanno gli  incontri/intervista con le artiste.

Museo di Palazzo Ducale, Sala di Manto Domenica 10 aprile - ore 15.30, performance: L’invisibilità, a cura del gruppo DDYS.

 Museo di Palazzo Ducale, Sala dei Capitani Domenica 10 aprile - ore 16.30 Conferenza “La capacità mediatica delle opere d’arte” dibattito con le artiste, moderatrici Renata Casarin, Vanda Malacarne.

Museo di Palazzo Ducale – Camerino dei Mori Giovedì 14 aprile - ore 17.30 Performance: Velatio, di e con Monica Palma.

 N.B. Per le performance il pubblico sarà ricevuto presso la Sala attesa del  Museo di Palazzo Ducale, 15 minuti prima degli eventi.

 Museo di Palazzo Ducale, Percorso Appartamento delle Metamorfosi, La Rustica, Giardino dei Semplici

Sabato 9 e 16 aprile - Ore 16.00-16.50 / 17.00-17.50

Domenica 10 e 17 aprile - Ore 16.00-16.50 / 17.00-17.50

Attività didattica: Esoterismo alla Corte dei Gonzaga   Gli ospiti si immergeranno nella cultura esoterica della Corte dei Gonzaga attraverso la visita a luoghi e spazi segreti del Palazzo Ducale, per rivivere la cultura alchemica dei signori di Mantova e comprendere i misteriosi significati degli apparati decorativi negli ambienti del raffinato collezionismo dei principi. Le dottrine magiche che hanno affascinato i Gonzaga si possono ancora oggi penetrare passeggiando per i cortili, i giardini, le stanze e le gallerie affacciate sui laghi di Mantova, in un percorso fra terra, acqua, fuoco e aria che fa ancora oggi del Palazzo Ducale un microcosmo pensato a misura dell’universo.

N.B. Per l’attività il pubblico sarà ricevuto presso la Sala attesa del  Museo di Palazzo Ducale, 5 minuti prima degli eventi.

 

EVENTI SUL TERRITORIO DI COMPETENZA DELLA SOPRINTENDENZA

Cremona, Chiesa parrocchiale di Sant’Abbondio Giovedì 14 aprile 2011 – ore 17.00

Conferenza: Il miracolo di Sant’Abbondio. Una tela del Pomarancio a Cremona e il suo restauro. (Relatori: Giovanni Rodella, Soprintendenza per i BSAE di Mantova, Brescia e Cremona; Laura Allegri, restauratrice).

Si è da poco concluso il restauro di una splendida tela che fu realizzata, con ogni probabilità nel primo Seicento, per l’altar maggiore della chiesa cremonese di Sant’Abbondio dal pittore toscano Cristoforo Roncalli, detto il Pomarancio. Il dipinto raffigura l’episodio della Resurrezione di un bimbo da considerarsi il miracolo certo più noto di Sant’Abbondio, che nel sec. V fu vescovo  di Como, divenendone poi ben presto anche il patrono. Il recente intervento ha permesso di approfondire lo studio dell’opera e la sua presentazione costituirà per il pubblico cremonese un importante momento di conoscenza di un dipinto, certo non molto noto, ma di indubbio valore artistico e assai importante anche per la storia della bellissima chiesa di appartenenza, una delle più rappresentative della cultura tardo-manierista lombarda.

 Capriano del Colle (BS), Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo Domenica 17 aprile 2011 - ore 20.30

Conferenza: Un restauro esemplare per la Chiesa parrocchiale di San Michele Arcangelo di Capriano del Colle (Relatore: Renata Casarin, Soprintendenza per i BSAE di Mantova, Brescia e Cremona).

Nella suggestiva cornice paesaggistica della parrocchiale di Capriano del Colle vengono presentati i lavori di restauro che hanno interessato l’intera chiesa, con il recupero dei fastosi altari lignei, dell’elaborate ancone in stucco e delle cantorie dorate. In particolare si presenta l’inedito dipinto di Giuseppe Tortelli, raffigurante la movimentata scena della drammatica Caduta degli angeli ribelli, eseguita dall’eclettico pittore bresciano del sec. XVIII.

 Per informazioni e prenotazioni tel. 0376 352104, 0376 352100  e.mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

 

Piccolo Brasile di Mantova
Banner
Banner
I nostri banner
Link utili
Banner
Concorsi Pubblici Italia
Mantova nel web